Rimani in contattoIscriviti alla nostra Newsletter.

XMOUNTAINVie su roccia in Dolomiti

Dolomiti dimensione VI

Sesto grado in Dolomiti

Steger al Catenaccio
Arrampicare in Marmolada
Messner Grande Muro Sass dla Crusc

Ascensioni e vie di sesto grado

Livello: Avanzato

Partecipanti: 1 - 2

Periodo: Giugno/Settembre

Giorni: 2 o 3 giornate

Date:

Costo: a partire da € 190,00

1a partire da € 380,00
2a partire da € 190,00
Iscriviti/Contattaci

Info generali

Il VI è un grado simbolo perché per molti anni, fino alla metà del '900, è rimasto il limite massimo. Gli arrampicatori che si avventuravano lungo passaggi di VI erano i migliori in circolazione: Comici, Cassin, Vinatzer, Tissi e tanti altri, grandi nomi che hanno segnato un'epoca. Ancora oggi le loro vie fanno sognare e sono traguardi davvero importanti!

Proponiamo mini stage, di durata variabile tra i 2 e 3 giorni, per salire le più belle vie delle Dolomiti di questa difficoltà.

Programma generale

Dimensione V° alcune salite proposte:

Approccio

I Torre, Sella – via Rossi VI, 180 m, ottima come approccio al VI grado, arrampicata in aperta parete, avvicinamento e rientro breve (soste cementate, chiodata, non la sbagli)

Ciavazes – spigolo Abram V+/A0 (VII), 300 m, una classica delle parete e una delle più famose delle Dolomiti di Fassa. 

Ciavazes – via Micheluzzi VI, 400 m, via su roccia perfetta, con un famoso traverso di 90m. 

Ciavazes – via Schubert VI, 250 m , divertente via su roccia ottima, arrampicata varia e sostenuta.

Pala delle Masenade, Moiazza – via Soldà V/A0 (VI+), 250 m, bella e logica via su splendida roccia.

Torre Venezia, Civetta – via Tissi VI/A0 (VI+), 500 m, bellissima lunga via, su roccia ottima, che solca l’intera parete sud ovest della torre Venezia.

Roda di Vael, Catinaccio – via Eisenstecken VI, 350 m, tiro di VII-, la via più abbordabile della parete rossa della Roda di Vael, comincia con diedri iniziali, continua con uno strapiombo ben manigliato e termina con divertenti tiri di placca. 

II Torre, Sella – via Messner VI, 250 m -, capolavoro su roccia stratosferica, di difficile intuizione e per i tempi una via assolutamente visionaria! (se sbagli di due metri cambia musica, ma se becchi la linea subito passi via veloce)

IV Torre, Sella – via Moroder VI/A0 (VI+), 300 m, via molto bella con un passo di VI+ sostenuto, roccia gialla molto bella. Mesules e Biaces,  via Brunsin sulle Mesules, (se la fai poi capisci tutto), discesa complicata

Cima Piccola, Lavaredo – spigolo Giallo VI-/A0 (VI+), 380 m, una delle vie più estetiche delle Dolomiti! 

Cima Piccolissima, Lavaredo – via Cassin VI-/A0 (VII-), 200 m, con logica supera gli strapiombi della cima Piccola trovando i punti deboli della parete, un ottimo approccio alle complesse vie sulle pareti Nord di Lavaredo.

Grandi Classiche

Mulaz – pilastro Grigio VI, 400 m, via su roccia bellissima in ambiente solitario.

Salame del Sassolungo – via Comici VI+, 350 m, la via più bella ed estetica di Comici, su roccia molto bella.

Campanil Basso, Brenta – spallone Graffer V+/A0 (VI+), 350 m, via magnifica e molto aerea. 

Val d’Ambiez, Brenta – Soddisfazione V/A0 (VI+), 300 m, via di grandissima soddisfazione (per l’appunto), per la bellezza della roccia e per l’estetica dell’arrampicata.

Cima Canali, Pale di San Martino – via Buhl VI, 400 m, capolavoro del grande alpinista Hermann Buhl, salita lunga con complicata discesa.

Sass dla Crusc – via Messner VI/A0 (VII-), 500 m, altro capolavoro di Messner… logica e arrampicata superlativa in diedri e fessure, con traverso su famosa lama.

Tofana di Rozes, Tofane – via Costantini Appollonio VI+, 540 m, via famosa per i suoi due tetti e per il passaggio della “schiena di mulo”, un camino tutto strapiombante!

Cima Scotoni, Tofane – via Lacedelli VI, 450 m, negli anni ’50 considerata una delle vie più difficili delle Alpi… arrampicata tutta su rocca rossa e aranciata. Ed è “solo” la via normale della parete…

Cima Grande, Lavaredo – via Comici VI+/A0, 500 m, una grande classica delle Alpi, che con logica impeccabile per prima superò la parete nord della cima Grande di Lavaredo.

Cima Ovest, Lavaredo – via Cassin VI-/A1 (VIII-), 450 m, prima via che solca la parete nord della cima Ovest, dopo il lungo traverso la ritirata diventa impossibile..

Parete Sud della Marmolada – via Don Quixote VI/A0 (VI+), 750 m, via magnifica in placca e via di approccio per il calcare della Marmolada.

Parete Sud della Marmolada – Vinatzer Messner VI/A0 (VI+), 900 m, la concatenazione più bella della Marmolada, abbina il capolavoro degli anni ’30 di Vinatzer con la Messner subito sopra, ogni commento è superfluo…

Torre Trieste, Civetta – via Cassin VI/A0 (VII+), 700 m, altro capolavoro di Cassin, che per primo riesce a superare la parete sud della torre Trieste, se fatta in libera è una via molto sostenuta. 

Torre Trieste, Civetta - via Carlesso VI/A0 (VIII-), 800 m, caplavoro di Carlesso con un passaggio di VIII-, si sviluppa nel cuore della parete.

Punta Civetta – Aste Susatti VI+, 750 m, grande via di Aste che sale il diedro perfetto.

Cima Civetta – Solleder VI, 1200 m, primo sesto grado delle Alpi, via di grandissimo impegno, ancora più lunga del Philip-Flamm, porta direttamente in cima al Civetta!

Punta Tissi, Civetta – Philip-Flamm VI+, 1000 m, per anni il punto di riferimento come via più difficile della alpi, ancora adesso rimane un itinerario temuto e complesso.

Materiale

Scarpette da arrampicata, imbracatura, casco, secchiello, 2 moschettoni a ghiera.

Per chi ne fosse sprovvisto, XMountain noleggia corda, moschettoni a ghiera aggiuntivi, rinvii, fettucce, piastrina da recupero.

 

 

 

 

 

Informazioni su costi e date

Saranno applicati sconti in caso di acquisto di 2 o più salite in Dolomiti. Per ulteriori informazioni contattare la segreteria XMountain al numero 348 1463700.

Il costo comprende: La Guida Alpina

Il costo non comprende: il viaggio, il vitto e le spese della Guida Alpina